Visual Hammer

Il Visual Hammer (detto anche “sigillo visivo”) è un forte elemento distintivo che, facendo appello all’inconscio e alle emozioni scaturite, permette a un brand di lasciare un’impronta durevole nella mente di chi lo osserva, trasmettendo al contempo il messaggio desiderato.

Il sigillo visivo permette al brand di essere subito richiamato nella mente del pubblico (clienti, ma non solo) e può consistere in un logo, un colore, uno stilema. Esso è talmente potente che non ha bisogno di accompagnarsi a parole, per questo è trasversale, riconoscibile da ogni mercato senza aggiunte verbali.

Esempi di sigilli visivi sono: la suola rossa delle scarpe di Christian Laboutin (rosso come passione, tentazione), la “a” di Amazon e relativo “sorriso” (il brand che vuole essere il più cliente-centrico al mondo), la cannuccia nell’arancia di Tropicana (a proposito, hai letto il nostro case study sul suo rebranding fallimentare?), il dolcevita nero di Steve Jobs (che ha sdoganato lo stile casual-minimal ai vertici aziendali, ripreso poi anche da Mark Zuckerberg), il packaging blu e oro del Pandoro Melegatti, i baffi “alle dieci e dieci” di Salvador Dalì, ormai simbolo di estro.

Vieni a trovarci